Personale medico che guarda il visitatore di www.penimaster.it oppure che sta discutendo

Rapporti medici

Rapporto medico Dr. Ruslan Petrovich su PeniMaster®PRO

  • Il Dr. Petrovich ha esperienze personali con tutti i tipi di sistemi di espansione del pene
  • utilizza sistemi di espansione nei pazienti per l'ingrandimento del pene senza operazione e la fase post operativa in seguito ad operazioni al pene an
  • L'allungamento del tessuto nel lungo periodo porta sempre ad un ingrandimento del pene.
  • Per avere buoni risultati si deve utilizzare un sistema di espansione efficiente, che possa essere indossato comodamente al pene per un lungo lasso di tempo .
  • Il Dr. Petrovich stesso non era riuscito a indossare a lungo nessun sistema di espansione del pene, a causa della scarsa qualità dei fissaggi, del comfort insoddisfacente e dei numerosi effetti collaterali. Ci è riuscito per la prima volta con PeniMaster PRO.
  • Il Dr. Petrovich nutre grandi speranze in PeniMaster PRO anche nel settore della post-terapia in seguito ad operazioni al pene.

Nota della redazione:

Il testo seguente è un rapporto medico di prova del famoso urologo e andrologo Dr. Ruslan Petrovich sul sistema di espansione del pene PeniMaster PRO.

Il Dr. Petrovich è chirurgo, chirurgo plastico e microchirurgo con specializzazione in andrologia. In questo settore ha eseguito diverse migliaia di operazioni al pene. Il Dr. Petrovich utilizza il sistema di espansione del pene per i pazienti come possibilità di correzione plastica del pene non invasiva (ingrandimento e rettificazione del pene), nonché come post-trattamento del pene operato.

La sua valutazione del sistema fisiologico di espansione del pene PeniMaster PRO si basa sulle sue esperienze e quelle dei suoi pazienti con estensori penieni tradizionali in confronto a PeniMaster PRO.

Successivamente il rapporto, visto la crescente acquisizione di conoscenze sul prodotto nell'utilizzo clinico quotidiano per un periodo di vari mesi, è stato pubblicato dal Dr. Petrovich sul forum in lingua russa di sua conoscenza Extender-Forum. Ciò spiega lo "stile da appunti" un po' frazionato che si nota in caso di riproduzione del testo al di fuori di un forum, come in questo caso.

Il Dr. Petrovich pubblica contributi specialistici di urologia anche su Andro-Forum, ad esempio su disfunzione erettile, sterilità maschile, eiaculazione precoce, fimosi o curvatura del pene ed è il contatto di riferimento del forum per questi temi.

Il testo viene pubblicato su gentile concessione del Dr. Petrovich.

Dr. Ruslan Petrovich su PeniMaster®PRO. Applicazione di un sistema di estensione* in medicina

Nota della redazione:
Il Dr. Petrovich definisce "sistemi di estensione" gli estensori penieni. La definizione corrisponde alla comune denominazione di questi prodotti. Tuttavia, il termine corretto è "sistema di espansione" (leggi di più). Nella traduzione del testo del Dr. Petrovich manteniamo il concetto di "sistema di estensione".

Dr. Ruslan Petrovich:
Mi occupo ormai da molti anni del tema dell'Allungamento del pene, e con lo strumento PeniMaster PRO mi è stato possibile per la prima volta indossare un sistema di estensione del pene per diversi giorni in modo disciplinato e ottenendo i risultati desiderati.

Ho esperienze personali praticamente con tutti i tipi di sistemi di estensione. Strumenti con occhielli, cinghie, aste o anche pompe. Io personalmente non ho mai avuto l'obiettivo o la motivazione di ingrandire il mio membro. Tuttavia volevo raccogliere impressioni personali su questi strumenti, per avere un'idea di ciò che sperimentano i miei pazienti utilizzandoli.

La mia analisi sull'efficienza delle tecniche per l'ingrandimento del pene ha mostrato che l'allungamento meccanico del tessuto del pene con un estensore penieno, in linea di principio, funziona sempre.

Al contrario, i sistemi di estensione del pene sono efficaci soltanto nel 60-70% dei casi. Poiché, però, i sistemi di estensione sono lo strumento necessario per ottenere l'allungamento del tessuto, la loro efficienza dipende dai seguenti criteri:

  • forza di trazione
  • durata di utilizzo (per quanto tempo si indossa il sistema di estensione per ogni utilizzo)
  • affidabilità del fissaggio del sistema di estensione al pene
  • comfort del fissaggio del sistema di estensione al pene
  • sicurezza dell'utilizzo (niente ferimenti)

Anche se fossero soddisfatti i primi tre requisiti, la mancanza degli ultimi criteri citati minerebbe comunque il risultato rendendolo "tendente a zero".

Perché, di certo, molti uomini riescono assolutamente a trovare il tempo necessario per l'utilizzo a lungo termine del sistema di estensione. Possono imparare un po' a regolare le aste di trazione e anche come bendare il glande per poter indossare al meglio gli strumenti con fissaggio tramite occhiello o cinghia. Non appena, però, si presentassero escoriazioni o gonfiori causati dall'utilizzo del sistema di espansione, sarebbero obbligati a sospenderlo per alcuni giorni. Di conseguenza si dovrà anche rinunciare ad avere rapporti sessuali. Questa rinuncia forzata dovuta ad un ferimento del pene (ad es. strappo del prepuzio) porta gli uomini sessualmente attivi a rifiutare il sistema di estensione, che invece andrebbe utilizzato, per quanto possibile, tutti i giorni.

Quindi, la mancata efficienza dello strumento è il risultato dell'irregolarità dell'utilizzo con forza di trazione troppo debole a causa di possibili ferimenti e spiega perché molti utenti rimangono perplessi dal metodo di allungamento del tessuto.

Io stesso non sono mai riuscito ad indossare sistemi di estensione con fissaggio ad occhiello per più di un'ora, a causa dei dolori che provocano. I sistemi di estensione a cinghia spesso non tenevano, oppure le cinghie saltavano dai supporti quando la tensione era forte. Sulla base di queste esperienze, finora per me non c'erano sistemi di estensione ideali.

La mia esperienza personale con il nuovo sistema di estensione a vuoto PeniMaster PRO, al contrario, è positiva.

È vero che non ho mai aspirato ad un allungamento del pene. Ma lo strumento che mi fu consegnato in prova mi incuriosiva. Già al primo utilizzo sono riuscito a indossare lo strumento, nonostante l'elevata forza di trazione, per oltre tre ore.

Mai prima d'ora ero riuscito ad utilizzare un sistema di estensione per un lasso di tempo così lungo. Perché o il sistema scivolava, oppure dovevo interromperne l'uso a causa dei dolori che provocava. Quindi, dopo essermi convinto dell'applicabilità generale, testai PeniMaster PRO nella vita quotidiana. Ho fatto mezz'ora di viaggio in macchina, la spesa, una passeggiata, e quindi un altro viaggio in macchina: oltre tre ore. I movimenti del corpo, ad esempio per salire le scale, hanno provocato un'alterazione della trazione e insieme ad una leggera riduzione del comfort. Ma il sistema di estensione, nonostante l'elevata forza di trazione, ha tenuto perfettamente, il processo dell'allungamento del tessuto è stato indolore. Ma la cosa più importante è una: non si sono originati escoriazioni o edemi.

Per questo ho grandi speranze per questo strumento, anche dopo interventi chirurgici al pene con l'obiettivo dell'allungamento dello stesso.

Urologe Dr. Ruslan Petrovich

Curriculum Vitae Dr. Ruslan Petrovich

Professione
  • Medico e andrologo, chirurgo plastico con specializzazione in andrologia chirurgica
Formazione
  • 2000
  • Conclusione dell'Accademia di Medicina di Mosca con il massimo dei voti e lode
  • dal 2000 al 2001
  • Segretario scientifico dell'associazione professionale degli andrologi della Russia
  • dal 2000 al 2002
  • Perfezionamento nel reparto clinico di urologia e andrologia all'Università di Mosca
Pratica professionale
  • dal 2002 al 2008
  • Urologo alla Clinica di Microchirurgia, andrologia ricostruttiva e riproduttiva al centro di riabilitazione di Mosca
  • dal 2008 al 2010
  • Urologo al Centro per la riproduzione umana
  • dal 2011
  • Chirurgo al reparto di microchirurgia della clinica statale di riabilitazione di Mosca
  • Ha eseguito varie migliaia di operazioni nel settore della chirurgia plastica e genitale
Attività di insegnamento e ricerca
  • dal 2003 al 2007
  • Assistente alla facoltà di chirurgia urologica
  • Pedagogo per il miglioramento tematico dell'andrologia chirurgica
  • dal 2011
  • Assistente alla facoltà di chirurgia plastica ed estetica all'Università russa dell'amicizia tra i popoli
  • 2011
  • Tesi di laurea sul tema "Diagnosi e trattamento della sterilità negli uomini in sovrappeso"
  • pubblicata su forum online regionali e internazionali
  • Riferisce a diversi convegni medici specialistici su numerosi temi in tutto ciò che riguarda la salute dell'uomo
  • Pubblica regolarmente contributi su riviste scientifiche specialistiche di andrologia / urologia
  • Portavoce delle aziende farmaceutiche Bayer-Schering Pharma ed Eli Lilly sull'ipogonadismo (una disfunzione endocrina dei testicoli che porta ad una carenza di testosterone) e sulla disfunzione erettile
  • Titolare di numerosi brevetti nel settore della chirurgia ricostruttiva della zona genitale
Settori principali di attività
  • Diagnosi e trattamento della sterilità maschile
  • Chirurgia genitale
  • Trattamento dell'eiaculazione precoce
  • Disfunzione erettile (terapia e trattamento chirurgico)
  • Diagnosi e trattamento dell'ipogonadismo
  • Correzione delle dimensioni del pene (dalla terapia alla correzione chirurgica)
  • Diagnosi e trattamento della carenza di ormoni androgeni dovuta all'età
  • Chirurgia plastica generale
  • Chirurgia plastica negli uomini con ginecomastia e lipomastia
  • Impianti per la mascolinizzazione nei transessuali

Dott. Ruslan Petrovich in merito a PeniMaster PRO

  • I risultati di un allungamento chirurgico del pene erano spesso insoddisfacenti, perché non vi era alcun expander penieno efficace per il trattamento post-operatorio
  • Il Dott. Petrovich prevede un miglioramento dei risultati operatori se viene utilizzato PeniMaster PRO nel trattamento post-operatorio di allungamento dei tessuti.
  • Nell'arco di un mese il Dott. Petrovich ha già applicato PeniMaster PRO al pene di trenta pazienti con grande successo (gennaio 2013).
  • L'apparecchio può sembrare complicato in un primo momento.
  • Se PeniMaster PRO viene successivamente utilizzato correttamente, è applicabile al pene in pochi secondi e indossabile per tempi prolungati in tutta comodità.

Il risultato spesso insoddisfacente di un allungamento chirurgico del pene viene chiarito dal fatto che il paziente non possa indossare l'estensore il cui uso va successivamente accompagnato a cappi o cinghie di tenuta. Il motivo risiede nel fatto che il fissaggio non riesce o è doloroso a causa dell'anatomia specifica del pene (piccolo glande, lungo prepuzio, frenulo corto), come pure di altre caratteristiche individuali (bassa soglia di dolore, pelle sottile e sensibile, infiammazione cronica).

Nota della redazione:
Dopo unaoperazione al pene,il tessutocicatrizzato può restringersi e ridurre quindi l'allungamento penieno ottenuto chirurgicamente).

Dott. Ruslan Petrovich:
Sono convinto che l'uso di PeniMaster PRO, dopo un allungamento penieno ottenuto chirurgicamente, possa essere molto efficace proprio per il tipo di allungamento successivo molto confortevole.

Integrazione del 29/01/2013
Sono felice che l'interesse verso PeniMaster PRO sia in aumento. Lavoro con questo modello da oltre un mese nel mio ambulatorio clinico. Fino ad oggi mi hanno consultato oltre trenta pazienti che hanno acquistato PeniMaster PRO presso di me o lo avevano acquisito e portato con loro nel mio studio medico.

Vorrei continuare a raccontare di loro, come pure delle mie proprie esperienze. In un primo momento, il sistema può sembrare piuttosto complicato. È un'impressione che hanno anche alcuni membri del nostro Andro-Forum che non riescono ad applicare subito l'apparecchio correttamente. Esemplare è l'esperienza di Nik, che dopo le prime difficoltà iniziali è ora molto soddisfatto di questo dispositivo. Infatti, se si seguono correttamente le istruzioni fornite, è possibile fissare l'estensore al pene in pochi secondi e in completa sicurezza. Dopodiché è indossabile molto comodamente per tempi molto prolungati.

Ecco perché la prima volta sono io ad applicare l'apparecchio ai miei pazienti ed imposto così per loro la lunghezza delle aste di trazione e il grado di depressione. Durante questa procedura faccio anche attenzione alla loro personale sensibilità e al loro comfort. Dopodiché i pazienti indossano l'apparecchio al pene per circa due ore e mi raccontano poi la loro esperienza.

Dott. Ruslan Petrovich in merito a PeniMaster PRO

  • PeniMaster PRO non è un comune expander sotto vuoto. Grazie alla combinazione di forze di fissaggio (adesione, accoppiamento, depressione), il fissaggio è allo stesso tempo perfetto e confortevole.
  • In un semplice expander penieno con comuni campane del vuoto (senza ergonomia fisiologica, come in PeniMaster PRO) vi sarebbe un maggiore rischio di ferirsi.
  • molto più efficace di un expander con fissaggio a cappio
  • già testato con successo fino all'inizio del 2013 e nell'arco di un mese su oltre trenta pazienti nella loro quotidianità
  • non consigliabile solo in presenza di alcune indicazioni molto rare

L'estensore penieno PeniMaster PRO non è il solito dispositivo con funzionamento a vuoto. È molto di più, perché combina la depressione ad altre forze di attrazione.

Prima di tutto, il glande viene aspirato nell'apposita capsula protettrice tramite depressione e qui ne viene mantenuta la forma in modo stabile. Le altre forze di fissaggio qui presenti sono l'adesione ("adesività") e la chiusura meccanica (per via della deformazione della membrana flessibile e della camera di depressione, anche in associazione con gli adattatori bipartiti) da indossare.

Poiché le forze di fissaggio si integrano reciprocamente, si riesce ad ottenere un fissaggio sicuro del glande e allo stesso tempo la riduzione al minimo degli effetti collaterali indesiderati delle singole forze. Se PeniMaster PRO fosse un comune apparecchio con funzionamento a vuoto, il rischio di lesione dovuto a prolungati tempi di utilizzo sarebbe notevolmente più elevato. Se il prodotto esercitasse un fissaggio penieno puramente meccanico (expander con cappi), non sarebbe affatto indossabile a lungo a causa degli eventuali dolori provocati.

Inoltre, i sistemi puramente meccanici non sono assolutamente adatti a pazienti con glande piccolo o particolarmente sensibile.

Nessun problema per i 30 estensori finora testati

L'estensore ha un impiego universale. Fino ad oggi, ho utilizzato "PeniMaster PRO" in oltre trenta pazienti. Ho potuto applicare su ognuno di loro il dispositivo con un tale successo che il loro utilizzo di prova in clinica è stato possibile subito senza dolore e in piena comodità, per un tempo iniziale di 1-2 ore. I pazienti riuscivano a muoversi liberamente nell'intera struttura, salivano le scale, passeggiavano e frequentavano la mensa.

Dopo questo test, tutti i pazienti hanno acquistato PeniMaster PRO. Coloro i quali prima avevano usato un expander con fissaggio a cappio, ne erano poi particolarmente entusiasti.

C'erano però pazienti con speciali problematiche, ai quali ho sconsigliato di indossare il dispositivo. Era il caso di un paziente con glande patologicamente ipersensibile, al quale persino il minimo contatto procurava dolore intenso, fattore che indicava la necessità di una desensibilizzazione operativa. In un altro paziente, il prepuzio è stato tirato nella camera di depressione e, a causa delle fascette di prepuzio troppo corte, ha iniziato a gonfiarsi. Anche questo sarebbe dovuto essere sottoposto a correzione chirurgica prima di usare l'expander.

Dott. Ruslan Petrovich in merito a PeniMaster PRO

  • Uso senza membrana di adesione adattativa possibile in presenza di glande grosso (ma non consigliabile)
  • Eventuali problemi sorti con l'applicazione possono essere rimossi semplicemente regolando la depressione, al fine di bilanciare la combinazione di accoppiamento, adesione e vuoto.

Poiché l'apparecchio funziona in linea di principio anche senza membrana adattativa*, a certe condizioni è possibile rinunciare all'uso di quest'ultima. Infatti, in alcuni casi, la membrana ostacola l'aspirazione del glande nella camera di depressione. Personalmente non la uso. Tuttavia bisogna evitare che del gel penetri nella valvola (ciò potrebbe compromettere il funzionamento dell'apparecchio). Ecco perché la rimuovo periodicamente e la pulisco dall'interno con un fazzoletto

*Nota della redazione: Indossare PeniMaster PRO senza membrana non è consigliabile per gli uomini il cui glande non riempie completamente la camera. Suggeriamo quindi urgentemente a tutti gli utenti di usare l'apparecchio secondo le istruzioni per l'uso e con la membrana di adesione adattativa! Questa migliora il fissaggio del sistema, perché si adatta in modo dinamico ad ogni forma e dimensione di glande. Inoltre, la membrana protegge il glande dalla depressione della camera ed evita la penetrazione di liquidi (sudore, prodotti di cura) nella valvola

Dott. Ruslan Petrovich:
Opinione del 1/29/13, continuazione.

È necessario regolare la depressione nel sistema. Dopo un singolo utilizzo, eventualmente per una volta e mezza, della pompetta il glande viene fissato correttamente nella maggior parte dei casi.

Nota della redazione:
Il risucchio della membrana (con il glande) può avvenire in più passaggi, senza dover rimuovere la pompetta di PeniMaster PRO).

Dott. Ruslan Petrovich:
Il glande non deve poi fuoriuscire dalla sua camera. Ciò è controllabile tirando lievemente l'anello di guida dalla capsula protettrice del glande. Se è visibile la corona del glande, è necessario usare di nuovo la pompetta. A volte è richiesto l'uso di un adattatore bipartito per ridurre il diametro dell'apertura della capsula protettrice del glande.*

*Nota della redazione:
in caso di diametri penieni inferiori)

Dott. Ruslan Petrovich:
All'interno, il glande non dovrebbe venire schiacciato eccessivamente contro l'adattatore bipartito, perché questo sposta l'efficacia del sistema verso i suoi componenti meccanici di fissaggio*. Se il glande viene schiacciato eccessivamente contro l'adattatore bipartito, ciò si fa notare con un dolore sordo. Pompando di nuovo lievemente, il glande è tirato in avanti e la sua corona viene così allentata.

*Nota della redazione:
PeniMaster PRO combinal'accoppiamento (fissaggio meccanico), adesione e depressione (vuoto) per un fissaggio delicato ma sicuro del glande).

Dott. Ruslan Petrovich:
Un esempio dalla prassi: l'estensore viene applicato al pene tramite aste di trazione. Il controllo visivo, eseguito togliendo l'anello di guida dalla capsula protettrice del glande, conferma che il glande è stato risucchiato correttamente nella capsula. Tuttavia sussiste un dolore sordo (alla corona del glande).

Si stacca quindi semplicemente il sistema ad aste dalla capsula protettrice del glande, si riusa la pompetta per togliere un po' d'aria (senza dover prendere prima la capsula protettrice del glande dallo stesso glande) e si riattaccano infine le aste e la capsula protettrice del glande. Ora non si sente più alcun dolore.

In questo modo, la struttura di PeniMaster PRO permette un comodo allungamento del pene, anche dopo un allungamento chirurgico (allungamento dei legamenti). Questo fissaggio sicuro permette il duraturo allungamento dei tessuti post-operatorio, con il quale solo allora si ottiene il massimo risultato operatorio.

Dott. Ruslan Petrovich in merito a PeniMaster PRO

  • I vantaggi del prodotto vanno ben al di là di tutte le difficoltà iniziali nel familiarizzare con PeniMaster PRO.
  • Il Dott. Petrovich considera PeniMaster PRO il miglior apparecchio per allungare il pene.
  • Per gli utenti di comuni dispositivi, PeniMaster PRO rappresenta un grande passo avanti.
  • Il Dott. Petrovich impiega PeniMaster PRO in ambito clinico per il trattamento post-operatorio di interventi al pene.
  • PeniMaster PRO è il prodotto numero uno che può consigliare ai suoi pazienti senza alcuna limitazione o modifica al prodotto.
  • Il Dott. Petrovich classifica PeniMaster PRO come l'expander penieno perfetto e più efficace, anche per un allungamento penieno non chirurgico.

Opinione del 11/02/2013

L'estensore è veramente ottimale.

Tutte le difficoltà che si presentano nell'utilizzo sono irrisorie, considerando il fissaggio sicuro e confortevole del pene. Questa è la mia opinione personale come utente di PeniMaster PRO. Ed è anche la mia valutazione professionale.

Considero questo estensore l'apparecchio attualmente migliore da usare dopo un intervento chirurgico e anche per l'allungamento penieno permanente e non chirurgico.

Mi permetto di esprimere qui un giudizio che probabilmente non sembrerà etico. Forse cancellerò poi questo mio passaggio. Tuttavia quando mi chiedono cosa posso consigliare, se un PeniMaster PRO o un estensore con fissaggio a nodi, allora cito un paragone con modelli di auto. Se vi è il compito di andare dal "punto A" al "punto B", questo è possibile sia con un'utilitaria che con un'auto di lusso (non voglio menzionare marchi precisi). Se non si è mai guidata un'utilitaria, si considerano i vantaggi di un modello di lusso come dati e ovvi, senza apprezzarli veramente. Lo stesso accade con l'ispessimento penieno. Il compito è qui di allungare il pene. Per questo è necessario scegliere un apparecchio. E anche qui vi sono notevoli differenze di adattamento per questo scopo.

Naturalmente sono felice per tutti i pazienti che scelgono PeniMaster PRO come primo estensore. Dall'altro canto, non possono avere lo stesso entusiasmo che ho io, per avere provato l'apparecchio personalmente ed averlo confrontato con i comuni estensori.

Tra il 2005 e il 2009 ho eseguito da 120 a 150 allungamenti penieni chirurgici. Questi pazienti non mi avevano consultato prima dell'intervento, io ero per loro solo il chirurgo. Questo compito comprende anche istruire i pazienti sull'uso di un estensore penieno nella fase post-operatoria. Posso dire che la metà degli uomini che ho operato non potevano indossare gli estensori penieni disponibili, perché erano inadatti. Ciò comprende tutti gli estensori, sia con fissaggio a nodi che a cinghie.

Nella maggior parte dei casi, si trattava di uomini con glande piccolo e piatto, oppure con lungo prepuzio. La fascetta di sostegno scivola giù. I fissaggi con nodi schiacciano la testa del pene addirittura con schiuma espansa e inoltre irritano la pelle. Tutto ciò era poco praticabile.

Da tale urgenza, ho inventato una tecnica a fasce attorno al pene con fasce adesive Peha. Questo risolveva sì il problema del fissaggio insufficiente, ma non portava alcun miglioramento nel comfort.

Perché racconto tutto ciò?

Perché molti pazienti non hanno avuto alcun risultato operatorio soddisfacente, semplicemente per via del fatto che nella fase post-operatoria non hanno raggiunto alcun allungamento sufficiente del pene operato per periodi prolungati! Se allora avessi già avuto a disposizione un PeniMaster PRO, l'efficienza degli interventi sarebbe stata molto superiore grazie all'apparecchio.

Posso dire di aver trovato con PeniMaster PRO l'estensore perfetto per la mia pratica quotidiana.

A tutti i pazienti ai quali offro consulenza o che sottopongo ad operazioni al pene, consiglio vivamente, nonostante il prezzo dell'apparecchio, di usare un PeniMaster PRO.

Anche ai pazienti che vogliono ispessire il pene senza la chirurgia e in modo tradizionale oppure a quelli per i quali non vi sono indicazioni mediche per un intervento, consiglio esclusivamente PeniMaster PRO quale estensore penieno più efficace di sempre.

Poiché per me i risultati sono importanti, continuerò anche in futuro ad occuparmi di questo tema. Il mio scopo è quello di ottenere la massima efficienza nella tecnica di allungamento penieno.