Medical personnel viewing the visitor of www.penimaster.it or in discussion

In che modo Penimaster Pro si differenzia da tutti gli altri estensori per il pene (dispositivi a trazione) disponibili sul mercato? ad es. Andropenis, X4labs, Physiomed, Fastsize o Sizegenetics?

Punto di vista dell’urologo: (Di Dr. Kambiz Tajkarimi, MD, urologo certificato, direttore di chirurgia mininvasiva e robotica Frederick Regional Health System, consulenza regolatoria di dispositivi medici Ermergogroup, esperto in sviluppo del prodotto)

Per molti anni ho consigliato Fastsize (fuori dal mercato), o X4labs per uomini con incurvamento penieno. Dai centri di eccellenza di urologia sono emersi riscontri sul fatto che l’allungamento dei peni può aiutare a promuovere il raddrizzamento del pene curvo e il recupero della perdita della lunghezza causata da cicatrizzazioni (placche di Peyronie, rimozione di un impianto chirurgico, traumi, deformità a clessidra e altre patologie mediche).  I miei pazienti che hanno acquistato i prodotti sopraelencati non erano felici di usarli, rinunciandoci dopo pochi tentativi. Era deprimente per me consigliare qualcosa che i miei pazienti non volevano usare.

Queste società spendono ogni anno milioni di dollari per pubblicizzare i loro prodotti, hanno una forte presenza sul web con una grafica sorprendente e fantastici SEO.  Ogni anno vengono introdotti alcuni prodotti ingannevoli con nomi e rendering accattivanti, che promettono di aggiungere “molti pollici” al tuo pene e renderti irresistibile a letto. “A chi non piace un uomo con una mazza da baseball nei suoi pantaloni?”

Gente, niente di tutto ciò è vero. Pura finzione.  Sono chiacchiere di marketing.  SONO fake news.  Fatevelo dire da un urologo.  

Chiacchiere a parte, l’allungamento del pene è utile per quei pazienti che davvero presentano condizioni patologiche serie come una fibrosi peniena ed un incurvamento penieno.  Ma sono davvero così buoni come dicono?  Sono comodi? Sicuri? Esiste una soluzione migliore tra tutte?  Prima del 2015 la risposta era davvero no. Erano tutte uguali.  Poi à arrivato il Penimaster Pro.  Con lui, tutto è cambiato.

Il Penimaster Pro (MSP Concepts, Berlino) mi è stato illustrato nel corso di una conferenza di dispositivi medici in Germania nel 2015. Ero felice di scoprire che finalmente era stato scoperto da un grandioso inventore tedesco, un meccanismo più naturale e sicuro di fissaggio del pene per allungarlo (trazione).

Adesso il Penimaster Pro è l’estensore di pene n. 1 più venduto al mondo e il più rispettato nell’ambiente dei medici.

Se state leggendo questo, sentitevi liberi di provare i dispositivi sopraelencati. Nel meccanismo di fissaggio del pene per allungarlo sono tutti al 95%-100% uguali tra loro (ad eccezione di Penimaster Pro). Non fa alcuna differenza quale di essi compriate. Sono identici. Non lasciatevi ingannare dai termini che alludono a diverse categorie di prezzo come “Oro”, “Argento”, o “Rame”.

Non ho niente contro i singoli marchi. Prima li consigliavo anch’io. 
Come urologo con background in anatomia e neurofisiologia, semplicemente non sono un fan di come stringono il pene per allungarlo. Il diavolo si nasconde nei dettagli, baby!

Tutto ciò non può far bene al pene.

I tessuti del pene sono delicati e ci sono molti vasi sanguigni e nervi superficiali che per nessuna ragione devono venir schiacciati troppo fortemente per più di 3 minuti, per non parlare di ore!  Aia!

Questi dispositivi creano intenzionalmente una condizione patologica chiamata “PARAFIMOSI”.
La parafimosi è un’emergenza urologica, nella quale il prepuzio retratto di un membro non circonciso non riesce a tornare nella sua normale posizione anatomica. Ciò può strangolare la testa del pene. Per il medico specialista è importante riconoscere tempestivamente tale condizione e ridurla immediatamente. Consultate le immagini Google per capire di cosa sto parlando.

Gli urologi e gli specialisti di medicina sessuale negli Stati Uniti e in Europa stanno velocemente allontanandosi da questi meccanismi antiquati. Non potete indossare gli estensori “strozza pollo” senza provare dolore e disagio per più di un’ora. Potete strizzare fortemente il pene fino a quando non reagisce e si arrabbia!
“PRIMA DI TUTTO, NON NUOCERE” qui la regola si applica alla grande.

Un numero crescente di esperti della malattia di La Peyronie che consigliano dispositivi di trazione sanno che la chiave del successo è il gradimento. “Lo indossi per almeno 3-4 ore al giorno!” è quanto raccomandano. Vorrei che fosse possibile indossare volentieri i dispositivi sopra nominati senza sentire dolore e sofferenza. Tutti i dispositivi sopra nominati utilizzano una gomma o una schiuma che strangolano l’asta del pene proprio in prossimità della testa del pene per fissarlo.  Provateli.
Questa “forza di compressione” interrompe l’afflusso del sangue verso e dalla testa del pene. Quindi, dopo circa un’ora o meno di utilizzo di dispositivi come Andropenis, X4labs, Physiomed, Fastsize, Sizegenetics, nella testa del pene si accumula il sangue diventando blu e davvero dolorante. Può verificarsi anche un intorpidimento. Raramente gli utenti sono in grado di sopportare la sofferenza causata da questi dispositivi per più di un’ora.  Non importa se avete acquistato la versione regolare o la loro versione “doppio platino, placcato in oro 24k, fatta da alieni” 6 volte più cara.

Ciò che mi piace di Penimaster Pro è la sua sicurezza, la sua comodità e il suo indice di gradimento. E i miei pazienti li stanno indossando.  Quando li vedo in clinica sorridono e sono felici senza situazioni scoraggianti cui “nessun contatto visivo” per la delusione dovuta al fatto di non indossarlo volentieri.  

Un recente test di usabilità su 45 pazienti in Spagna, portato avanti da un rinomato specialista di medicina sessuale, Dr. Ignacio Monada, ha mostrato un alto grado di soddisfazione e di gradimento del Penimaster Pro.

Guarda questo video, osserva come il pene viene fissato facilmente.  Nessuna compressione, nessun soffocamento.  È delicato, elegante e rispettoso——>proprio come vanno trattati i peni.

Con Penimaster Pro è disponibile sia il sistema ad asta, sia quello a cintura.  Di giorno all’uomo in genere piace il sistema a cintura. Penimaster Pro è perfetto per essere utilizzato durante le fasi attive della malattia di La Peyronie quando non esistono altre reali alternative o come strumento di modellazione dopo un’iniezione intralesionale di Xiaflex dal vostro urologo.   Esso utilizza un proprio e rivoluzionario meccanismo di fissaggio del glande basato sul sottovuoto. Potete utilizzarlo tranquillamente per 4 ore o più a lungo. Sono in corso diversi studi importanti per numerose indicazioni.  È un momento davvero eccitante per il trattamento della malattia di La Peyronie.

Importanti esperti della malattia di La Peyronie statunitensi ed europei stanno passando al Penimaster Pro, lo stesso dovreste fare voi.

Parlate con il vostro urologo del Penimaster Pro.

Di Dr. Kambiz Tajkarimi, MD, urologo certificato, direttore di chirurgia mininvasiva e robotica Frederick Regional Health System, consulenza regolatoria di dispositivi medici Ermergogroup, esperto in sviluppo del prodotto.

 

Source: urologyhealthstore.com

Kambiz Tajkarimi
Kambiz Tajkarimi, MD, direttore di chirurgia robotica
Frederick Urology Specialists
Certificato da MD Anderson Physician Network
Biografia

Dr. Tajkarimi consegue la sua laurea triennale in biologia con indirizzo in neuroscienze presso la Saint Louis University (St. Louis, MO) col massimo dei voti. Si è laureato in medicina presso la Ponce School of Medicine di Puerto Rico. Dopo aver terminato gli studi in medicina ha conseguito la specializzazione in urologia presso la George Washington University Medical Center a Washington, DC, considerata una dei massimi centri di innovazione chirurgica nel campo dell’urologia. Nel 2008 fonda e sviluppa un programma di urologia laparoscopica e robotica di grande successo alla Summit Health System a Chambersburg, Pennsylvania, dirigendo il programma in qualità di presidente fino al 2013.

Dr. Tajkarimi ha portato nella nostra comunità la sua vasta esperienza in chirurgia laparoscopica e robotica e nel trattamento di complesse condizioni urologiche. È uno dei più esperti chirurghi di urologia robotica nella regione del Medio Atlantico, con più di 1.200 interventi di chirurgia robotica e laparoscopica eseguiti. I suoi interessi clinici sono incentrati sui trattamenti mininvasivi per tumori urologici. Dr. Tajkarimi ha inoltre competenze specifiche nel trattamento di disturbi del pavimento pelvico femminile, calcolosi delle vie urinarie, urologia pediatrica generale, IPB, urologia femminile e trattamento di disfunzione erettile. Le ricerche del Dr. Tajkarimi sono state pubblicate in numerose riviste specializzate e presentate in convegni di associazioni mediche. È un ricercatore senior per numerosi studi clinici.